metro testata
  avviso ai naviganti. il centro on-line 1997  
 
 

Giovedì 18 Dicembre 1997


Spaghetti con gli hacker : In un libro di due pescaresi la storia dei "pirati"

Quando si parla degli hacker la mente corre subito alle scene del film "wargames" e alla ipertecnologica società americana. Pochi sanno che anche l'Italia ha i propri hacker, che forse è meglio definire "smanettoni". I mezzi di informazione si sono sempre occupati delle realtà d'oltreoceano trascurando quasi sempre il complesso universo nel quale si trovavano inconsapevolmente immersi. Questo però non è più vero, perchè in questi giorni- edito da Apogeo un editore di Milano - è uscito un libro dal titolo Spaghetti-Hacker che colma questa lacuna. Gli autori sono Stefano Chiccarelli e Andrea Monti, due firme che i lettori di questa rubrica hanno già imparato a conoscere e pescaresi purosangue che hanno spiazzato il settore realizzando dalla lontanta provincia un volume che in ambienti culturalmente e tecnologicamente più sviluppati nessuno ha mai pensato o è riuscito a scrivere. Gli autori - da sempre attivi sulla scena telematica nazionale con Metro Olografix e ALCEI, forti delle rispettive esperienze professionali nel campo maturate con partner del calibro di Somedia-La Repubblica e Mondadori Informatica - hanno realizzato quella che in sociologia si chiama "osservazione partecipante". Sono andati alla ricerca nei complessi labirinti della rete dei suoi protagonsiti veri, grazie anche al fondamentale aiuto di una nutrita comunità di smanettoni locali, raccontando la storia della telematica italiana dal punto di vista di chi la ha vissuta veramente. Ogni capitolo del libro è strutturato in quattro parti: la prima è dedicata alla ricostruzione delle vicende che hanno portato allo sviluppo della telematica in Italia dal punto di vista degli smanettoni (o hacker, se preferite) spesso confusi con i criminali digitali che sono tutt'altra cosa prendendo le mosse dall'era pre-internet a molti totalmente socnosciuta. La seconda - che interesserà i più tecnici- descrive molto dettagliatamente le tecniche utilizzate per "bucare" i computer e quindi - per converso - il modo per renderli più sicuri, mentre la terza analizza l'evoluzione della legge nel corso degli anni e racconta i retroscena di molti processi famosi. Chiude la quarta - forse la più interessante - nella quale prendono la parola i diretti protagonsiti che, in alcuni casi anonimamente, raccontano le loro storie personali: ricercatori universitari, giornalisti scientifici, ma anche adolescenti che non riescono ad immaginare un mondo senza computer e hacker storici che osservano incuriositi le nuove generazioni. E'una guida per le rotte ancora semisconosciute che attraversano il misterioso mondo dell'hacking italiano. Storie inedite, avventure dei protagonisti dell'underground digitale... Spaghetti Hacker racconta la storia di un ovomento dalle caratteristiche autonome rispetto a quello americano che esprime una "via italiana" nel complesso tema del rapporto fra l'uomo e la tecnologia. Una via fatta fatta di gioco, intelligenza e passione per le macchine. Questo volume è frutto del desiderio di portare chiarezza in un mondo - quello della telematica - sui cui informazione superficiale e distorta, legislazione spesso inadeguata e desiderio di sensazionalismo stanno gettando una luce ssinistra e assolutamente irreale. E per di più è anche leggibile dai non addetti ai lavori il che, con i tempi che corrono, non è un particolare trascurabile. Insomma un regalo di Natale fuori dal comune...

^


Glossario

HEADERS : L'headers di un messaggio in un newsgroup è quella parte di messaggio che ne dà le informazioni preliminari, ad esempio chi ha spedito il messaggio (From:) in quali newsgroup è stato postato (Newsgroup:) la data di quanto è stato effettuato il post (Date:) e il soggetto (Subj:) parte molto importante per capire di cosa tratta, questi campi vengono scaricati velocemente e successivamente l'utente scegli se l'argometo è di suo interesse e decide di scaricarne anche il contenuto.

SMANETTONE : Neologismo italiano per indicare un appassionato di computer che passa molto tempo a "smanettare" sulla tastiera, per noi è la traduzione esatta del termine inglese Hacker, lo smanettone, a differenza dell'utente normale ha un rapporto particolare con in computer non gli interessa l'utilizzo del PC come strumento, ma è più interessato al come funziona il PC.

FREEWARE : Termine che identifica un programma liberamente reperibile e liberamente utilizzabile e copiabile, fatto salvo il diritto intellettuale sull'opera il programmatore non chiede nient'altro che quello e non si arroga diritti sulla distribuzione o la copia del suo prodotto.

SUBSCRIBE : Termine che su USENET sta a significare l'atto di sottoscrizione ad una newsgroup di interesse che indicherà al suo programma di scaricare solo determinati gruppi di discussione e non altri, è una convenzione a livello di client, nel server non verrà indicato da nessuna parte che tale utente ha fatto il subscribe di un gruppo, a differenza di quanto avviene invece per le Mailig list.

^


I Trucchi : Con freeagent la bolletta e' OK

Uno dei problemi che si hanno quando si segue un newsroup è la difficoltà di seguire i tread, si ha bisogno di tempo, e di calma, e gli scatti che aumentano a volte sono un deterrente micidiale, vi ricordo però che è possibile utilizzando un programma SHAREWARE, come il FREEAGENT, scaricare con un solo click tutte le newsgroup da voi seguite, e leggerle poi con calma una volta concluso il collegamento, risondere senza l'assillo della bolletta e poi una volta concluso l'opera di lettura e scrittura, ricollegarsi per spedire i messaggi. Il programma FREEAGENT lo potete trocare su www.tucows.com o in moltissimi altri siti, una volta installato per configurare lo scaricamento automatico dei messaggi dalle aree da voi preferite (subscribe) basta andare nel menu Group e cliccare sulla casella Retrive Bodies for all new articles, e una volta on line, basta che clicchiate sulla priam icona da sinistra, quella che dice : Get New headers in subscribed gorups, e il gioco è fatto, il programma da solo scarichera' tutti i nuovi messaggi dai grupi da voi scelti e oltre all'headers, quella parte che identifica il messaggio, scaricherete automaticamente anche il contenuto di questo. E il gioco e' fatto, poi con calma dopo essersi scollegati potrete leggere tutti i nuovi messaggi.

^


E dall'urna elettronica spunta un newsgroup : Un metodo democratico per creare un gruppo di discussione sulla rete

Come abbiamo detto la settimana scorsa, per aprire un nuovo newsgroup è necessario fare una richiesta e metterla ai voti. Il periodo di voto deve durare non più di 30 giorni, e deve essere chiaramente espresso nella CFV. L'annuncio della CFV può essere ripetuto un'ulteriore volta durante il periodo di voto, senza includere risultati parziali del voto sino a quel momento. Solamente i voti spediti all'indirizzo stabilito dal GCN in fase di discussione verranno contati. Voti postati sulle news per ogni motivo o voti accumulati da terzi non saranno contati. Non è ammessa lobbying del tipo "Si sta votando per it.x.y: inviate un messaggio a...". Scoprire questi tentativi può portare all'annullamento della CFV. invece lecito avvisare dell'esistenza della votazione, rimandando gli interessati all'annuncio ufficiale su it.news.annunci oppure alla sua copia nelle pagine Web del GCN. I voti non possono essere trasferiti da, o verso, proposte simili. In particolare voti a favore di un gruppo con un certo nome, una certa politica di moderazione o un certo rapporto con mailing list non possono venire riusati per voti riguardanti un gruppo con un nome, una politica di moderazione o un rapporto con mailing list diverso. I voti devono essere espliciti, nella forma "Sono favorevole al gruppo it.alpha.beta" o similari. In particolare, posizioni del tipo "Sarei favorevole al gruppo se..." non possono essere accettate. Il risultato del voto. Alla fine del periodo di voto, o appena il risultato è indubitabile, il GCN posta il numero e il nome dei votanti sui gruppi it.news.annunci e sui gruppi e mailing list indicati dal proponente. A partire dalla pubblicazione del voto, ci sarà un periodo di verifica di 7 giorni durante il quale è possibile intervenire presso il GCN per una correzione del risultato. Passato questo periodo, se non sono sorte obiezioni al risultato del voto e almeno 75 persone hanno votato a favore della creazione del gruppo, il GCN spedisce un control message adeguato per la creazione. Proposte di nuovi gruppi che non hanno ricevuto sufficienti voti a favore non potranno essere ripresentate prima di 3 mesi. Quindi come vedete, bastano soltanto 75 voti favorevoli e un'adeguata conoscenza del regolamento USENET per aprire il gruppo di discussione a voi più congeniale, ma prima di buttarvi in un'avventura del genere, vi consigliamo un lungo periodo di frequentazione nelle newsgroup già esistenti, e soprattutto non abbiate paura di dire la vostra, solo così vi potrete rendere conto della potenza di questo mezzo.

Loris D'Emilio
Ass. Metro Olografix

^



 

home | storico | avviso ai naviganti

    http://storico.olografix.org/ilcentro/ilcentro1812.html :: aggiornato al 21 aprile 2001
    Metro Olografix ACT 2001 :: copyright dei rispettivi detentori
    sito a cura di .nezmar. e ah:pook :: contact: info@olografix.org

      Valid HTML 4.01!       Valid CSS!
home page di metro olografix il web storico di metro olografix scrivici indice dello storico home page di metro olografix